giovedì 21 maggio 2015

La leggenda del cactus

Questa pianta esprime fedeltà e sentimento duraturo, e tutto ciò è legato alla sua durata, molto lunga nel tempo se opportunamente gestita.

Una leggenda d’oltreoceano racconta:

di Quehualliu , un indiano particolarmente bello e apprezzato. Il giovane non aveva occhi che per Pasancana, la figlia del suo capotribù.
I due giovani erano praticamente nati e cresciuti insieme. Crescendo si erano innamorati ma il capo voleva per sua figlia un altro sposo, un eccellente cacciatore.

Disperati perchè vedono il loro sogno d’amore sfumare, i due giovani decidono di scappare. Accortosi della fuga, il capo indiano va su tutte le furie e manda parte dei suoi guerrieri a cercare i due amanti. Dopo essere fuggiti a lungo, i due giovani, molto stanchi decidono di sedersi per qualche minuto.

Vengono scorti da alcuni uomini, ma fortunatamente Quehualliu e la sua compagna si  accorgono in tempo del loro arrivo e non sapendo più che fare implorano la dea della terra, Pachamama, di nasconderli.
Ella allora li fa passare attraverso un buco nella montagna, così i loro inseguitori, insieme al padre della ragazza, li aspetteranno tutta la notte.
Poi per dare modo ai giovani innamorati di stare insieme senza che nessuno li separi, li trasforma in cactus.

"La natura è fantastica. Un miliardo d’anni fa non avrebbe mai sospettato che noi avremmo portato gli occhiali, eppure ci ha fatto le orecchie!"
(Milton Berle)

17 commenti:

  1. leggere questa favola rasserena e dispone al buon umore. Le foto dei fichi d'india sono splendide, poiché colgono lo splendore di questi fiori.
    Un caro saluto
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesco, il fico d'india in fiore è davvero stupendo.. :)

      Elimina
  2. Io amo molto le piante grasse e ne ho diverse, ogni anno posto qualche foto, quando fioriscono.Quest'anno le ho fotografate da poco e, prima o poi le mostrerò. Non sono gialle ma di un colore tra il rosso e il rosa carico.Molto bella la leggenda. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono molto, richiedono poche cure, ma quando fioriscono sono molto belle. Ciao a te e grazie :)

      Elimina
  3. Una leggenda che non conoscevo.
    Serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io l'ho scoperta da poco, grazie Cavaliere.

      Elimina
  4. Una leggenda meravigliosa, l'amore vince sempre!
    Un abbraccio da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, buona giornata a te :)

      Elimina
  5. ho imparato ad amare i cactus in argentina.... sulle montagna di Mendoza non c'erano alberi, ma solo cactus! a me sembrava così strano che avrò fatto centinaia di foto ad ogni cactus incontrato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Là credo se ne trovino davvero di splendidi, il cactus a suo modo ha un fascino che attrae l'attenzione.. Grazie Federica della visita :)

      Elimina
  6. Amo tantissimo queste piante, che ornano, richiedendo non molte cure.
    Molto bella la leggenda che ci hai presentato nelle tue righe, dalla quale si evince, come
    la natura, riesca a tenere uniti, due esseri che si amano...
    Buon giovedì, Steefania e un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me questa leggenda ne ricorda altre molto simili, dove l'amore trova contrasti l'immaginazione ricorre al soprannaturale per un lieto fine, grazie Silvia, buona giornata a te.

      Elimina
  7. In tutte le storie d'amore c'è sempre un nemico prepotente ed aguzzino, il nascondiglio della leggenda è davvero unico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è così, altrimenti non sopravviverebbero alla memoria. Sono gli amori contrastati che fanno nascere le leggende.. Ciao e grazie :)

      Elimina
  8. Risposte
    1. Ciao, ben trovata. Ti ringrazio :)

      Elimina
  9. bellissima questa leggenda non la conoscevo ;)
    un abbraccio

    RispondiElimina