giovedì 17 settembre 2015

Suona l'ora...

La sera d'estate ricorda...
sciolto a poco a poco
il grande sole.
Sa che non ha più tempo
sospira
stremata scivola via.
Ora il vento di tramontana
apre solchi bigi in cielo
e un sole pallido occhieggia
a tratti.
Nel bosco le noci
si colorano di bruno
tra le grandi chiome
toni di ruggine e oro.
Ora singhiozza il cielo scosso
da flotte di nubi
e vento insistente fiacca
il cuore
con monotono languore.
L'aria dai vetri
ha un suono più crudo
brividi m'attraversano le reni
mi stringo al mio maglione
e cerco invano un dolce tepore.
Siedo allora e apro un libro.
Suona l'ora...
di nota in nota si torna
nell'autunno.
Stefyp. © 
TUTTI I DIRITTI RISERVATI

10 commenti:

  1. Immagini e sensazioni originalissime, in uno scrivere poetico d'entrata a suoni e colori d'autunno....
    Sempre bello leggerti, Stefania, un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Silvia per la tua lettura e l'apprezzamento. Un abbraccio a te.

      Elimina
  2. Di nota in nota si torna nell'autunno. Bellissimi versi che prendono il cuore!
    Unabbraccio da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris, apprezzo molto. Buona serata :)

      Elimina
  3. Ciao Stefania,
    questa tua meravigliosa poesia di verso in verso ci conduce nella magia dell'autunno.
    Ti auguro un buon week end
    Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre gentile Audrey...grazieeee. Un abbraccio :)

      Elimina
  4. Splendido inno all'autunno che piano piano si avvicina, mentre il suo profumo è già arrivato a noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra ,grazieee per il passaggio e per il gradito commento. :)

      Elimina
  5. Ciao Stefania,amo l'autunno e i suoi colori e la tua poesia che ben lo rappresenta.
    Buon fine settimana,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Fulvio è sempre un piacere leggerti :)

      Elimina